Samantha Cristoforetti a Repubblica parla della Crew Dragon di SpaceX

Samantha Cristoforetti a Repubblica parla della Crew Dragon di SpaceX
di

Si è conclusa con un successo la missione Demo-1 di SpaceX, attraverso cui la compagnia di Elon Musk ha mandato in orbita la nuova capsula Crew Dragon sulla Stazione Spaziale Internazionale, a cui si è agganciata senza l'ausilio del braccio elettronico.

Della missione ha parlato Samantha Cristoforetti, l'astronauta italiana che è stata intervistata da Repubblica a cui ha annunciato che tornerà a volare.

Il focus principale della chiacchierata è però stata la missione della Crew Dragon, che è stata definita dalla Cristoforetti una "novità importante, soprattutto dal punto di vista degli Stati Uniti, in quanto riporta in America la capacità di lanciare gli esseri umani nello spazio, una cosa che mancava dall'ultima missione dello Space Shuttle, nel luglio 2011". Come specificato più volte dalla NASA, la Cristoforetti ha osservato che "sarà necessario un altro volo di prova, con l'equipaggio, e solo dopo la Crew Dragon entrerà davvero in servizio. Lo stesso vale anche per la capsula Starliner di Boeing".

L'astronauta ha però comunque voluto sottolineare che "nessuno dei veicoli introduce novità rivoluzionarie per quanto riguarda l'accesso all'orbita bassa, ovvero dove si trova la Stazione Spaziale Internazionale. Entrambi fanno il lavoro che fa da tempo la Soyuz". Una novità importante importante è rappresentata dal fatto che la Crew Dragon permetterà di aumentare a sette il numero di astronauti sulla Stazione Spaziale, in quanto la Soyuz ha tre posti e con due voli ne può trasportare sei.

Quanto è interessante?
4