Samsung abbandona la produzione di Galaxy Note? Il futuro è foldable

Samsung abbandona la produzione di Galaxy Note? Il futuro è foldable
di

La comparsa delle prime foto dal vivo di Samsung Galaxy S22 Ultra lasciò presagire un destino poco piacevole, almeno in parte, per i fan della serie Galaxy Note, nonostante il design vicino a quest’ultima gamma. Ebbene, l’ultimo segnale confermerebbe i timori: la società sudcoreana starebbe fermando la produzione dei Note.

Secondo quanto riportato da ETnews, la produzione del Galaxy Note 20 lanciato a inizio 2020 dovrebbe interrompersi verso fine 2021, dopo ben 3,2 milioni di unità preparate e messe in commercio. In mancanza di un successore, allo stato attuale essa risulta proprio l’ultima variante del Note sul mercato.

Tuttavia, come specificato in apertura, Samsung Galaxy S22 Ultra dovrebbe ereditare certe specifiche della gamma: in primis le dimensioni importanti, grazie allo schermo AMOLED da 6,8 pollici con bordi curvi in dotazione. Il form factor prevede poi la presenza di uno slot per la S Pen, ergo spessore maggiore, proprio come nel caso dei Galaxy Note. Insomma, la società asiatica sembra avere optato per un ibrido top di gamma come soluzione per accontentare i fan di entrambe le serie ammiraglia.

Con l’abbandono della serie Galaxy Note, Samsung potrebbe spostare l’attenzione sui prossimi smartphone pieghevoli che suddividerebbero così la fascia alta dei dispositivi mobili in due categorie ben distinte: i modelli “tradizionali” della serie Galaxy S e i modelli “futuristici” della gamma Galaxy Z.

Nel frattempo, Samsung promette anche l’aumento della produzione di pannelli OLED per TV, tablet e altri dispositivi d’elettronica, alla luce della recente crescita della domanda sul mercato.

FONTE: ETNews
Quanto è interessante?
2