Samsung: blackout nella fabbrica di Pyeongtaek, aumento in arrivo per gli SSD?

di

Secondo quanto affermato da diverse agenzie di stampa a Tapei ed in Corea del Sud, la fabbrica di Pyeongtaek di Samsung lo scorso 9 Marzo sarebbe stata interessata da un blackout elettrico che ha provocato dei gravi danni alle linee produttive. L'interruzione è durata solo trenta minuti, ma l'impatto può essere calcolato in Dollari al secondo.

Sembrerebbero essere stati danneggiati 60.000 wafer, il che rappresenta l'11 per cento della produzione flash NAND complessiva di Samsung per marzo. Ciò equivale al 3,5 per cento della produzione globale di wafer NAND.

Tale interruzione, riferisce Toms Hardware USA, probabilmente sarà compensata da un aumento della produzione globale sia di Samsung che dei suoi concorrenti, che potrebbero ridurre in questo modo la perdita. Le aziende sono solite godere di una piccola scorte di memorie flash che l'anno scorso si era esaurita a causa della forte domanda e della minore produzione. Attualmente possono contare su una piccola scorta di chip grazie alle memorie da 64 e 72 layer.

Resta da capire quale sarà la reazione del mercato a questo evento del 9 Marzo, ma visto il tran tran mediatico scatenato dalla notizia, è facile attendersi qualche tipo di aumento da un giorno all'altro, i quali però potrebbero essere momentanei e dovrebbero rientrare non appena l'impianto tornerà a funzionare regolarmente.

FONTE: Tomshw
Quanto è interessante?
3