Samsung cita in giudizio NVIDIA per violazione di brevetto

di

Dopo essere stata citata in giudizio da NVIDIA per la presunta violazione dei suoi brevetti, Samsung è corsa ai ripari e tramite i suoi avvocati ha presentato una controquerela. Nella documentazione presentata dai legali, il colosso coreano non solo rivendica la paternità di due licenze, ma afferma anche che NVIDIA ha ingannato i suoi consumatori tramite la pubblicazione di benchmark falsi riguardanti lo Shield Tablet.

Samsung sostiene che NVIDIA sta pompando i risultati al fine di far credere agli utenti che il processore Tegra K1 è più potente dell'Exynos 5433 utilizzato in alcuni modelli del Galaxy Note 4. Non è la prima volta che due aziende si scontrano sulla questione benchmark: proprio lo scorso mese di Ottobre Samsung fu accusata di aver falsificato i dati dei benchmark del Galaxy Note 3.  

Quanto è interessante?
0