Samsung: crescono i profitti nonostante il caso Galaxy Note 7

di

Samsung Electronics ha battuto le stime iniziali per i profitti registrati nel terzo trimestre del 2016. Nella relazione che precede l’annuncio dei guadagni, diffusa nella giornata di ieri, il colosso coreano ha indicato le linee guida per i risultati economici del Q3 2016.

In questo periodo, infatti, la compagnia ha registrato un utile operativo di circa 7 miliardi di Dollari, a fronte di 44 miliardi di Dollari generati dalle vendite, ed un aumento del profitto di poco più di 3,6 miliardi di Dollari rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.
Tali cifre hanno superato anche le più rosee aspettative degli analisti, a comunque non mancano le indicazioni che riguardano il richiamo del Galaxy Note 7, che però ha avuto un impatto inferiore rispetto a quanto previsto.
Le vendite complessive da luglio a settembre sono in calo rispetto alle proiezioni degli analisti, in particolare quelle del Note 7 che, come noto, è stato tolto dal mercato a causa delle esplosioni provocate dal difetto di fabbrica della batterei.
E se il ramo mobile sta affrontando qualche problema, i profitti complessivi di Samsung sembrano essere sostenuti da altre divisioni della compagnia. Parlando poco prima della diffusione di queste linee guida, Lee Seung-woo, un analista con sede a Seoul, ha affermato che il richiamo ha avuto un impatto importante sulla divisione mobile, mentre “altre attività, in particolare i semiconduttori, se la sono cavata straordinariamente bene”.
Se l’unità mobile non creerà ulteriori problemi, dato il buon andamento degli altri rami, le azioni di Samsung potrebbero comunque registrare un incremento”.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0