Samsung ed LG abbandonano il 3D: la battaglia si sposta sui TV SUHD

di
Direttamente dall'Australia, arriva un'interessante novità sulla futura strategia di Samsung nel mercato dei televisori. La società coreana, in occasione del lancio della nuova gamma di televisori per il 2016, ha annunciato l'interruzione del supporto per il 3D, in quanto preferisce concentrarsi sulle TV SUHD.

La decisione è stata presa in quanto il formato 3D non solo richiede dei costosi occhiali, ma provoca anche l'affaticamento degli occhi quando indossato per lassi di tempo lunghi.
Lo stesso starebbe pensando di fare anche LG, che però il 3D Passivo. Tuttavia, la tecnologia 3D è ormai sul viale del tramonto e l'industria televisiva si sta concentrando sempre più sul 4K ed HDR (High Dynamic Range), con quest'ultima che ormai viene sempre più adottata dai produttori.
Inoltre, bisogna anche sottolineare che c'è una mancanza di contenuti 3D, il che non ha certo aiutato la sua diffusione.
LG anche continuerà con la sua gamma SUHD, che utilizza i pannelli LCD LED piuttosto che gli OLED.
La battaglia tra le due compagnie si sta concentrando sempre più su questi pannelli, che offrono fino a 1000 nit di luminosità ed una tavolozza di colori a 10 bit.
La serie 8000 e 9000 di Samsung con display piatto a 4K si differiva dai precedenti anche per l'algoritmo utilizzato per l'oscuramento UHD.