Samsung Galaxy Note 20, il processore potrebbe non piacere a tutti

Samsung Galaxy Note 20, il processore potrebbe non piacere a tutti
di

Dopo il video trapelato qualche giorno fa, si torna a parlare di Samsung Galaxy Note 20 a causa di alcuni rumor riguardanti il processore.

In particolare, stando anche a quanto riportato da Wccftech, i noti leaker Max Weinbach e Ice universe, due fonti che si sono rivelate affidabili nel corso degli anni, hanno confermato tramite uno scambio di tweet che, stando alle informazioni in loro possesso, sia Samsung Galaxy Note 20 che Samsung Galaxy Note 20 Ultra dovrebbero montare il processore Exynos 990 nelle loro varianti globali.

Questo è un netto passo indietro rispetto alle voci di corridoio risalenti a poco tempo fa, dato che si vociferava sia della possibile adozione di un SoC Qualcomm Snapdragon 865 (o della sua variante Plus 5G) che di un nuovo processore chiamato Exynos 992. Entrambi rumor che a questo punto sembrano essere smentiti: la gamma Samsung Galaxy Note 20 potrebbe montare lo stesso processore della famiglia di dispositivi Galaxy S20.

Insomma, la scelta del SoC potrebbe non convincere tutti, considerando anche che ormai è da anni che gli utenti discutono in merito a questa differenza in termini di processore tra la variante statunitense (Snapdragon) e quella legata al resto del mondo (Exynos). Per chi non lo sapesse, in genere la prima risulta più prestante. Inoltre, nel caso le voci vengano confermate, le prestazioni di Galaxy Note 20 e Galaxy S20 risulterebbero molto simili.

Vi ricordiamo che le informazioni riportate sono frutto di rumor e leak, quindi vi consigliamo di prenderle con la dovuta cautela. Conosceremo la realtà solamente quando Samsung presenterà Galaxy Note 20 durante l'evento del 5 agosto 2020.

FONTE: Wccftech
Quanto è interessante?
1
Samsung Galaxy Note 20, il processore potrebbe non piacere a tutti