Samsung Galaxy Note 4: il chip Exynos 5433 è a 64-bit

di

Il Note 4 potrebbe essere il primo dispositivo di punta targato Android con a bordo un processore a 64-bit. Il chip Exynos 5433 montato da Samsung, infatti, nonostante faccia parte della serie Exynos 5x, non include i core Cortex A15 ed A7, bensì gli A57 a 64-bit e l'A53. Lo hanno scoperto i ragazzi di AnandTech che hanno esaminato il codice sorgente del SoC.

Samsung però non ha dato molto spazio a questa caratteristica, ed anche nella scheda ufficiale del prodotto ha semplicemente inserito la dicitura “processore octa-core da 1,9 Ghz”. Per quanto riguarda la GPU, invece è la più recente di ARM, la Mali T760 con clock a 700 Mhz. La società coreana potrebbe iniziare a spingere su questa feature non appena sarà disponibile Android L, che è stato ottimizzato proprio per funzionare nel migliore dei modi sui dispositivi con a bordo CPU a 64-bit.

Quanto è interessante?
0