Samsung Galaxy Note 7: al via il riciclaggio dei materiali

di

Samsung inizierà a riciclare i Galaxy Note 7 ritirati dal mercato la scorsa estate già nel corso di Luglio, e prevede di recuperare circa 157 tonnellate di metalli rari. Non sappiamo quali parti saranno recuperate al 100%, dal momento che come noto lo smartphone è stato appunto ritirato dal mercato a causa della batteria che esplodeva.

Il gigante coreano però dovrebbe recuperare i moduli fotografici, chip e display, che saranno utilizzati come pezzi di ricambio per i cellulari che arriveranno in assistenza.

La società dovrebbe anche recuperare cobalto, rame, argento ed oro, che potrà rivendere per l’utilizzo nei futuri smartphone. Samsung dovrebbe collaborare con società nazionali e straniere che si occupano appunto di riciclaggio, e non recupererà in alcun modo i 5,4 miliardi di Dollari persi dalla vendita, ma per lo meno manterrà la promessa fatta a Marzo, quando ha annunciato che avrebbe ridotto al minimo l’impatto ambientale provocato dai Note 7 ritirati.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
1