Samsung Galaxy S21 con Exynos 2100 garantirà maggiore autonomia

Samsung Galaxy S21 con Exynos 2100 garantirà maggiore autonomia
di

Samsung Galaxy S21 sta arrivando. Atteso per la presentazione del 14 gennaio in occasione del CES 2021, con ogni probabilità sarà una gamma dotata sia del chip Qualcomm Snapdragon 888 che del processore proprietario Exynos 2100 atteso per il 12 gennaio, il quale dovrebbe avere la particolarità di offrire una maggiore autonomia?.

Stando a quanto trapelato su Twitter grazie al tipster Anthony, o TheGalox, la variante dell’ultimo smartphone top di gamma del colosso sudcoreano dotata di Exynos 2100 dovrebbe fornire tra il 25% e il 35% di autonomia in più rispetto al Galaxy S20 con Exynos 990. Dati assolutamente da non sottovalutare, ma che per ora non hanno un riscontro in nessun altro leak diffuso in rete negli ultimi mesi: pur avendo parlato dei benchmark registrati su Geekbench e avendo confrontato il chip con Snapdragon 888, infatti, di questa peculiarità relativa alla batteria non si sa nulla.

A proposito di Snapdragon 888, secondo Anthony l’ultimo SoC prodotto dalla società statunitense non sarà in grado di offrire la stessa differenza di durata della batteria rispetto al Galaxy S20 con Snapdragon 865 Plus. Insomma, Samsung dovrebbe proprio riscattarsi grazie al chip Exynos 2100, ma sarà vero? In attesa della presentazione ufficiale, non ci resta che invitarvi a prendere queste indiscrezioni con le pinze.

Se invece volete sapere qualche dettaglio in più riguardo la gamma Samsung Galaxy S21, di recente online c’è stata una pioggia di leak riguardo il modello base Galaxy S21 e S21 Plus, che avrebbe proprio confermato la presenza del processore Qualcomm Snapdragon 888 nel mercato statunitense e del chipset Exynos 2100 proprietario in Asia e in Europa.

FONTE: Twitter
Quanto è interessante?
1