di

Annunciato una manciata di giorni fa, il nuovo Samsung Galaxy Z Flip3 5G rappresenta un passo in avanti mastodontico per questo genere di device. Fra le tante novità, forse la più stupefacente riguarda la resistenza ai liquidi.

Ormai è un passaggio obbligato per qualsiasi dispositivo che catalizzi a tal punto l'attenzione del pubblico. Finalmente è arrivato dunque il momento di scoprire com'è fatto il Galaxy Z Flip3 5G sotto la scocca.

Nessuna novità sulla meccanica di assemblaggio. Sarà infatti necessaria una pistola ad aria calda e alcuni strumenti specifici per far leva e scoperchiare il device. Non si tratta di un processo alla portata di tutti, anche e soprattutto per via del particolare form factor a conchiglia dello splendido Galaxy Z Flip3 5G.

All'interno troviamo un pad in grafite, soluzione che consente un trasferimento ottimale del calore e che dovrebbe garantire delle buone prestazioni in dissipazione. Del resto, l'implementazione di un sistema di tipo tradizionale avrebbe comportato un aumento nel volume del dispositivo.

Due le batterie al suo interno, una da 2370mAh e una da 930mAh. Nel complesso, il punteggio in termini di riparabilità raggiunto dallo Z Flip3 5G è di 4 punti su 10. Per approfondire il discorso, consigliamo comunque di dare un'occhiata al video presente in apertura.

FONTE: WCCFTECH
Quanto è interessante?
2
Samsung Galaxy Z Flip3 5G, arriva finalmente anche il primo teardown