Samsung, Google e AMD sfidano Qualcomm: nuovo chip top di gamma nel 2025

Samsung, Google e AMD sfidano Qualcomm: nuovo chip top di gamma nel 2025
di

Mentre già sappiamo che Samsung Galaxy S23 avrà un SoC Snapdragon 8 Gen2, forse addirittura con un overclock "in esclusiva", emerge ora che Samsung starebbe lavorando ad un nuovo chipset, questa volta completamente proprietario, in collaborazione con Google. Il SoC dovrebbe trovare spazio sugli smartphone delle due compagnie a partire dal 2025.

Il leaker OreXDA ha spiegato su Twitter che Samsung sta collaborando con Google e AMD ad un chip di nuova generazione, che dovrebbe arrivare sugli smartphone flagship della serie S del colosso coreano a partire dal 2025. In particolare, sembra che Google stia lavorando alla parte del SoC che si occuperà della gestione dell'IA, mentre AMD starebbe realizzando la sua scheda grafica.

Secondo il leaker, quello sviluppato dal colosso di Suwon e dai suoi partner potrebbe essere il "chip più stabile e potente mai visto su uno smartphone Galaxy della serie S". Anche il portale WCCFTech ha confermato le indiscrezioni, spiegando che il SoC avrà due Core Cortex-X ad alte performance (per fare un confronto, lo Snapdragon 8 Gen2 di Qualcomm avrà solo un Core Cortex-X3), insieme a quattro Core con una frequenza più bassa e ad altri quattro Core "low energy".

Si parlerebbe così di una configurazione a 10 Core, la prima finora riportata in campo smartphone: anche le proposte più recenti di Qualcomm e di MediaTek, come lo Snapdragon 8 Gen2 e il Dimensity 9200, adottano infatti un'architettura a 8 Core. La scelta di Samsung di rendersi "indipendente" da Qualcomm, in particolare, potrebbe dipendere dai problemi di surriscaldamento dello Snapdragon 8 Gen1 riscontrati lo scorso anno, che hanno causato un serio danno d'immagine per i Galaxy S22 del colosso coreano.

Resta da capire come sarà chiamato il nuovo chip: se da un lato vi è la possibilità che Samsung continui la linea Exynos, che nell'immediato dovrebbe però essere destinata ai soli smartphone di fascia medio-bassa, dall'altra, vista anche la collaborazione tra Google e Samsung sui chip Tensor, è possibile che siano questi ultimi a fare il "salto" e ad essere utilizzati sui flagship coreani dal 2025 in poi.

FONTE: PhoneArena
Quanto è interessante?
2