Samsung: nuovo impianto in Texas per "stabilizzare la catena produttiva globale di chip"

Samsung: nuovo impianto in Texas per 'stabilizzare la catena produttiva globale di chip'
di

Samsung ha deciso di costruire un impianto produttivo di chip in Texas, investendovi ben 17 miliardi di dollari nei prossimi anni. La notizia, che arriva nel pieno della crisi dei semiconduttori, potrebbe rinvigorire molto il settore elettronico, specie dopo che Intel ha dato il via a lavori miliardari per alcuni impianti produttivi in Europa.

Secondo il Wall Street Journal, Samsung avrebbe programmato la costruzione dell'impianto per il 2022, mentre a partire dalla seconda metà del 2024 dovrebbe avere inizio la produzione a pieno regime di chip e componenti. Stando a quanto riportato dal giornale americano, l'impianto texano di Samsung dovrebbe produrre chip avanzati per smartphone, con particolare riferimento al 5G ed all'intelligenza artificiale.

Non è improbabile che dietro la scelta di Samsung vi siano pressioni politiche americane: la compagnia sudcoreana è infatti solo l'ultima di una lunga serie di aziende che hanno dislocato parte della propria produzione negli Stati Uniti.

Washington intende approfittare della situazione di crisi del campo dei semiconduttori per promuovere, con ingenti tagli delle tasse, la creazione di stabilimenti produttivi sul territorio americano, da utilizzare come asset strategici anche quando la crisi sarà finita: solo una settimana fa, per esempio, la Casa Bianca ha convinto Intel a non investire in Cina per ragioni politiche.

Secondo il Wall Street Journal, la fabbrica sarà costruita a Taylor, in Texas, ma Samsung avrebbe preso in considerazione anche altre zone, come l'Arizona, la Florida, New York e la città di Austin, sempre in Texas, dove la compagnia coreana possiede un altro impianto produttivo.

Secondo Kim Ki-Nam, capo della divisione Electronic Device Solutions di Samsung, ha dichiarato che "Creando un nuovo impianto a Taylor, Samsung sta ponendo le basi per un altro importante capitolo nel suo futuro. Con una grande capacità produttiva, potremo andare meglio incontro ai bisogni dei nostri clienti e contribuire alla stabilità della catena produttiva globale dei semiconduttori".

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2