Samsung a tutta innovazione: stanziati 356 miliardi di Dollari in ricerca e sviluppo

Samsung a tutta innovazione: stanziati 356 miliardi di Dollari in ricerca e sviluppo
di

Dopo aver scoperto che Samsung vuole rivaleggiare con Apple producendo un chip proprietario per tablet e laptop simile all'M1, arriva dal colosso di Suwon un'altra importantissima notizia. Samsung avrebbe infatti investito ben 356 miliardi di Dollari nella ricerca su "settori strategici" quali l'IA, le biotecnologie e i semiconduttori.

La notizia arriva direttamente da un comunicato stampa di Samsung (in coreano), che spiega che quello preventivato dall'azienda è il suo più grande investimento di sempre e che gli stanziamenti avverranno nel giro di cinque anni, tra il 2022 e il 2026. In questi cinque anni, l'azienda spenderà in totale 450 trilioni di Won coreani, ovvero 356 miliardi di Dollari, nella ricerca in settori che potrebbero garantire la crescita a lungo termine della compagnia.

Samsung effettua investimenti di questo tipo ogni cinque anni, adottando dei "piani" che, nel caso del periodo tra il 2016 e il 2022, erano ammontati ad un totale di 330 trilioni di Won, il 30% circa in meno rispetto a quanto stanziato quest'anno. Lo scorso agosto, invece, l'azienda aveva annunciato che avrebbe tagliato la ricerca e lo sviluppo, riducendo il budget a 240 triliardi di Won complessivi.

Probabilmente, l'inversione di rotta che ha portato all'investimento-record dipende dal successo dei prodotti Samsung sul mercato, specie per quanto riguarda le vendite dei Samsung Galaxy S22. Stando a quanto riporta il Korea Herald, la divisione Electronics investirà il denaro stanziato da Samsung nel miglioramento dei propri processi produttivi dei chip, specie nel caso del nodo a 3 nm e dei modem 6G.

Effetto collaterale estremamente positivo dell'investimento di Samsung è che esso creerà addirittura un milione di posti di lavoro in tutto il mondo entro il 2026: il colosso di Suwon assumerà nello specifico circa 80.000 nuovi dipendenti nel prossimo lustro, mentre i restanti posti di lavoro si creeranno tra i fornitori, i partner e i clienti della compagnia.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2