Samsung nega di falsare i test sull'efficienza energetica delle proprie Smart TV

di

Un gruppo di ricerca indipendente ha recentemente mandato delle accuse a Samsung, polemizzando sul fatto che la compagnia starebbe usando degli escamotage software per modificare a proprio vantaggio i test sull'efficienza energetica delle proprie Smart TV. Non è la prima volta che l'azienda riceve accuse di questo tipo..

Infatti, poco tempo fa, sembrava che gli ingegneri del colosso sudcoreano avessero implementato un trucco mediante il quale gli smartphone Galaxy riuscivano ad identificare i benchmark e ad alzare di conseguenza la propria frequenza di clock, in modo tale che i punteggi ottenuti fossero più elevati.

Samsung ha comunque negato tutto, dicendo che non fa assolutamente utilizzo di un software ingannevole. Secondo il gruppo di ricerca, le Smart TV della società sarebbero capaci di riconoscere la fase di testing e setterebbero quindi la modalità "motion lightning" per regolare la luce emessa dai diodi. In questa maniera i consumi riscontrati sarebbero più bassi di come dovrebbero essere.

L'azienda ha commentato sul proprio blog ufficiale, dicendo che "La motion lightning non è una modalità che è attiva esclusivamente durante i test. Al contrario, essa lo è per default sia in laboratorio che a casa degli utenti; ci aiuta a contenere i consumi e a ridurre l'impatto ambientale."

Ovviamente l'utente può decidere di disabilitare la funzionalità, visto che non tutti sono interessati.

Comunque, c'è da dire che aggiustare i livelli di luminosità per agevolare il risultato dei test di efficienza non è poi pratica così rara.

Quanto è interessante?
0