Samsung non pagherà i danni causati dalle esplosioni del Note 7

di

Negli ultimi giorni Samsung è stata duramente impegnata con il richiamo dei Galaxy Note 7 ancora sparsi in tutto il mondo. Tuttavia, il produttore coreano sta anche affrontando non pochi problemi legali, dal momento che molti utenti hanno deciso di fare causa alla società a seguito dei danni riportati dalle esplosioni del phablet.

John Barwick, dal Marion, Illinois, ha stimato a 9.000 Dollari di danni alle merci provocate dall’esplosione del suo Galaxy Note 7, avvenuta durante la notte, che ha danneggiato tutto ciò che era presente nelle vicinanze del dispositivo.
L’uomo si è immediatamente rivolto all’assistenza: “mi hanno detto che non effettueranno alcun rimborso per i danni. Abbiamo chiesto la sostituzione del nostro tappeto e delle merci bruciate. Abbiamo anche inviato una fotografia, ma la priorità di Samsung sembrava essere solo il recupero del telefono”.
Lo stesso è accaduto anche a Wesley Hartzog, un vigile del fuoco che ha lasciato il suo Note 7 in garage, ed al suo ritorno ha trovato distrutto dall’incendio. Anch’esso si è rivolto a Samsung, e la risposta è stata la stessa.
Le segnalazioni a riguardo sono tante, ed hanno tutte un elemento in comune: la priorità assoluta del produttore sembra essere il recupero dello smartphone, nessun risarcimento danni.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0
Samsung non pagherà i danni causati dalle esplosioni del Note 7