Samsung pagherà i fornitori per le parti non usate del Note 7

di

Non sembra avere fine la vicenda del Galaxy Note 7. Sappiamo ormai che il dispositivo è stato ufficialmente ritirato dal mercato da Samsung, che ha anche interrotto la sua produzione. Tuttavia, in molti non considerano che grossa parte die fornitori sono rimasti con scorte (anche consistenti) di componenti in magazzino.

Queste non possono essere utilizzate per altri smartphone, e Samsung è perfettamente a conoscenza di ciò, motivo per cui ha annunciato che continuerà a pagare tutti i fornitori anche per le parti non utilizzate nel Note 7.
Il produttore, attraverso un comunicato, ha annunciato che offrirà compensazioni per queste componenti non terminate e pagherà per tutti i materiali: “Samsung determinerà i livelli di inventario per i partner ed effettuerà la compensazione in fretta” si legge in una breve dichiarazione.
Inoltre, l’azienda sta prendendo in considerazione l’idea di dare a questi fornitori ulteriori ordini per i prossimi smartphone al fine di evitare le perdite. La decisione è stata presa dopo che il governo della Corea del Sud ha espresso le proprie preoccupazioni per l’impatto che potrebbe registrare il caso Note 7 sull’economia del paese.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0