Samsung punta sulla seconda generazione di chip a 10 nanometri

di
Samsung punta sempre più sul settore dei processori, in cui soprattutto nel comparto mobile si è ritagliata un posto importante. La compagnia coreana, infatti, starebbe preparando le linee produttive all'inizio dell'assemblaggio della seconda generazione di chip a 10 nanometri.

Soprannominati LPP, questi garantiranno prestazioni del 10% superiori rispetto all'attuale a fronte di un consumo energetico del 15% in meno. I chip, probabilmente, saranno utilizzati nella prossima generazione di chip Qualcomm, probabilmente lo Snapdragon 845 che con ogni probabilità vedremo all'opera nei prossimi smartphone di punta della società: il Galaxy S9 ed il Galaxy S9 Plus che, a giudicare dalle ultime indiscrezioni, la società dovrebbe presentare in netto anticipo rispetto agli scorsi anni, al punto che si è parlato di un possibile teaser già nel corso del CES di Las Vegas.

I nuovi chip a 10 nanometri LPP dovrebbero basarsi su un'architettura molto simile agli attuali LPE, il tutto per evitare eventuali ritardi sulla produzione.

Samsung però starebbe già guardando oltre, ed in particolare ai chip ad 8 nanometri che dovrebbero essere prodotti allo stesso modo dei processori a 10 nanometri. E' chiaro però che il grande obiettivo sono quelli a 7 nanometri, che richiedono l'utilizzo di altre attrezzature.

Almeno al momento, però, ulteriori informazioni a riguardo ancora non sono disponibili.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
3