Samsung sta lavorando sui display quantici

di

I ricercatori del Samsung Advanced Instituite of Technology hanno messo a punto una nuova tecnologia denominata "Quantum Dot Display" dedicata agli schermi che dovrebbe apportare ulteriori vantaggi rispetto all'OLED. Questi display possiedono pixel quantici (dei nano-cristalli semiconduttori) che consentirebbero di aumentare a dismisura la risoluzione, nonché la luminosità e la durata di esercizio. Teoricamente questa tecnologia dovrebbe consumare da 1/5 a 1/10 rispetto agli attuali LCD LED e la produzione risultare molto più semplice rispetto agli LCD e OLED e quindi i pannelli costare meno della metà a parità di diagonale. In realtà sono stati effettuati diversi studi negli ultimi anni per quanto riguarda lo sviluppo di questa tecnologia ma la svolta sarebbe arrivata in Corea grazie a un nuovo processo di produzione "a stampa". I ricercatori di Samsung hanno scoperto che è possibile utilizzare un wafer di silicio come un timbro a inchiostro, dove i pixel rossi, verdi e blu vengono creati grazie all'impressione sul subtrato di vetro di strisce di punti quantici composte da seleniuro di cadmio.

L'ottimizzazione di questo processo produttivo ha richiesto in tutto 3 anni di ricerche e secondo quanto dichiarato, lo sviluppo di display flessibili non presenterebbe alcun problema. Inizialmente questa tecnologia verrà utilizzata per i display dei dispositivi mobili, per poi migrare progressivamente verso le TV. I primi Quantum Dot Display o QLED dovrebbe arrivare sul mercato nel giro di circa 3 anni. Credete possa rivelarsi una tecnologia interessante?

FONTE: AV Magazine
Quanto è interessante?
0