Samsung vuole portare l'intelligenza artificiale in tutti i suoi device entro il 2020

di

Samsung ha ribadito spesso l'intenzione di espandere i suoi servizi legati all'intelligenza artificiale, come l'assistente virtuale Bixby, anche al di fuori del segmento degli smartphone. Kim Hyun-suk ha confermato questa strategia in un'intervista rilasciata al Wall Street Journal, in occasione della quale si è anche lasciato andare a quale previsione.

Hyun-suk ha dichiarato infatti che nei piani futuri dell'azienda c'è un'adozione massiccia dell'IA: tutti i device Samsung saranno dotati di intelligenza artificiale entro il 2020. Un obiettivo molto impegnativo per i vertici del colosso coreano, dato che il 2020 è piuttosto vicino, ma la compagnia è pronta a dar vita ad un nuovo team costituito da 1000 ingegneri ed a riassegnare una parte dello staff per raggiungerlo.

Secondo Hyun-suk, un traguardo di questo tipo renderebbe molto meno importanti gli smart speaker, che potrebbero essere sostituiti da qualsiasi altro device.

Stando a questa prospettiva, Samsung si dovrebbe scontrare in un futuro molto prossimo con giganti del calibro di Apple, Amazon e Google, che hanno già dedicato parecchie risorse ed energie allo sviluppo dei rispettivi assistenti vocali. Alexa ad esempio (che sta per arrivare in Italia) continua ad arricchirsi di nuove feature, Google ha annunciato diverse novità per il suo Assistant all'I/O di quest'anno ed Apple si prepara alla sua Worldwide Developers Conference (WWDC) attesa per il 4 giugno.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2
Samsung vuole portare l'intelligenza artificiale in tutti i suoi device entro il 2020