Samsung vuole ridurre produzione smartphone: aumenteranno anche i prezzi?

Samsung vuole ridurre produzione smartphone: aumenteranno anche i prezzi?
di

Sebbene Samsung sia ancora l’azienda leader del mercato smartphone nel 2022, sembrano esserci notizie sorprendenti da parte sua per il futuro della divisione: secondo un report direttamente dalla Corea del Sud, nel 2022 la società produrrà 30 milioni di smartphone in meno.

Il rapporto pubblicato dal media outlet MK parla chiaro: inizialmente l’azienda prevedeva di produrre 310 milioni di smartphone nel corso di quest’anno, ma gli ultimi sviluppi internazionali hanno costretto il conglomerato a ridurre il suo obiettivo annuale. Insomma, nonostante i ricavi da record di inizio 2022 assisteremo a una diminuzione nella quantità di smartphone Samsung in arrivo sul mercato.

I 30 milioni in questione mancheranno per alcune ragioni piuttosto ovvie: l'aumento dell'inflazione e la conseguente spesa dei consumatori, la carenza di componenti in corso e la guerra in Ucraina. Alla luce di questi tre fattori, Samsung dovrà adeguare la produzione per tutte le fasce di prezzo dei dispositivi da entry-level a flagship.

Ciò non dovrebbe comunque avere un impatto così negativo sulla quantità di dispositivi mobili disponibili a livello internazionale; anzi, la quantità restante sarà con ogni probabilità sufficiente per soddisfare la domanda globale, salvo qualche boom sorprendente. Un aumento dei prezzi, infine, è da considerare attentamente: tra l'aumento dei costi per i chip e i problemi logistici a cui ormai ci siamo abituati, potrebbe essere dietro l'angolo.

Giusto nella giornata di ieri, per giunta, in Italia è giunta la conferma del lancio di Samsung Galaxy M13, nuovo smartphone di fascia bassa possibilmente in arrivo con un cartellino inferiore ai 200 Euro.

FONTE: MK
Quanto è interessante?
1