Sanguinare nello spazio è la cosa più terrificante che possa mai accadere

Sanguinare nello spazio è la cosa più terrificante che possa mai accadere
di

Nello spazio nessuno potrà sentirvi urlare, questo è vero, ma si potrebbe vedere molto chiaramente una ferita sanguinante. Il nostro corpo non è ovviamente fatto per l'assenza di gravità e sono tanti gli studi scientifici che stanno cercando di studiare questi effetti sugli esseri umani.

Sappiamo, ad esempio, che nello spazio si verificano cambiamenti fisici che influenzano il sistema cardiovascolare in una miriade di modi differenti. Sulla Terra, infatti, i vasi sanguigni si dilatano per aumentare il loro apporto e si restringono per impedirci di perdere troppo sangue, ma "fuori il nostro pianeta" questa regola non avviene nel modo sperato.

Nonostante ci sia una diminuzione generale della quantità, una ferita nello spazio - anche molto piccola - farebbe fuoriuscire una quantità molto maggiore di sangue rispetto a quella della Terra. A causa della gravità, inoltre, il liquido si posizionerebbe intorno alla ferita, rendendo quasi impossibile trovarla per chiuderla.

Sangue e apparecchiature mediche sono difficili da controllare in un ambiente privo di gravità, dove i farmaci da prescrizione sono resi inutilizzabili se esposti all'aria e le bolle nei tubi endovenosi galleggiano senza meta. Una possibile emorragia su un veicolo spaziale potrebbe contaminare la cabina per giorni, anche settimane, rendendo possibile che malattie trasmesse dal sangue infettino l'intero equipaggio.

Insomma, quello del "sangue nello spazio" è un argomento che non viene discusso molto spesso, ma molto importante da prendere in considerazione in futuro. Nel frattempo, anche il cervello umano subisce un cambiamento.

FONTE: grunge
Quanto è interessante?
3