Finalmente sappiamo cosa sono questi "spaghetti" trovati su Marte

Finalmente sappiamo cosa sono questi 'spaghetti' trovati su Marte
di

I misteriosi "noodles" trovati su Marte dal rover Perseverance hanno sicuramente fatto parlare molto di sé. Non perché fossero oggetti alieni o di origine ignota, ma semplicemente perché gli scienziati non avevano capito da dove arrivassero. Adesso, finalmente, si è forse scoperta l'origine.

L'oggetto è stato osservato per la prima volta dalla telecamera del rover su Marte il 12 luglio prima di svanire dagli occhi robotici del veicolo spaziale. La NASA, quindi, aveva ipotizzato che fosse probabilmente "un pezzo di corda del paracadute o del sistema di atterraggio che abbassa il rover [Perseverance] a terra."

Tuttavia, lunedì l'agenzia spaziale americana ha finalmente risolto l'inghippo: l'oggetto sconosciuto non è altro che un pezzo di rete di Dacron. Di cosa si tratta? Il dacron è una fibra di poliestere utilizzata come rete nelle coperte termiche. Quello sul Pianeta Rosso sembra aver subito un significativo disfacimento/triturazione, suggerendo che sia stato sottoposto a forze molto potenti.

Il materiale potrebbe essersi disfatto dopo l'atterraggio di Perseverance e si è schiantato sul corpo celeste a circa 2.3 chilometri di distanza. I membri del team scientifico hanno preso seriamente questo pezzo di corda, poiché "potrebbe rappresentare una potenziale fonte di contaminazione per i tubi campione nell'area in cui è stato trovato", ha affermato l'agenzia spaziale, ma fortunatamente non ci sono "preoccupazioni immediate".

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
4