Saremo in grado di costruire l’Enterprise con la nostra attuale tecnologia?

di

Utilizzando la tecnologia in nostro possesso, saremo in grado di costruire una copia dell’Enterprise nei prossimi 10 anni? Questo è il singolare quesito che è stato posto sul sito di Quora, dove alle più disparate domande rispondono i maggiori esperti dell’argomento. Alla domanda ha risposto Robert Frost, istruttore e controllore di volo della NASA.

Purtroppo la risposta non è quella che tutti spereremmo.

No. Ignorando le tecnologie che potrebbero essere impossibili da realizzare, come ad esempio i motori a curvatura, i cristalli di dilitio e il teletrasporto, e ignorando le tecnologie che non abbiamo idea di come riprodurre in modo simile, ad esempio la gravità artificiale, diciamo che vogliamo concentrarci solo sul tentativo di costruire una replica della USS Enterprise che utilizza le capacità strutturali e di propulsione esistenti."

Per fare un confronto, la nave stellare Enterprise è molto più massiccia rispetto alla Stazione Spaziale Internazionale. L’ISS è il più grande e più complesso progetto scientifico internazionale nella storia. Ci sono voluti decenni di studi per sviluppare le idee e le tecnologie necessarie per costruirla. Nel corso del decennio successivo, 15 paesi hanno investito circa 135 miliardi di dollari per costruire l’ISS. Per l’Enterprise oltre a tutto questo ci vorrebbero centinaia di lanci spaziali solo per ottenere i materiali necessari per la costruzione.

Ora che lo Space Shuttle è in pensione, attualmente non vi è alcuna possibilità sulla Terra di lanciare e distribuire moduli che non siano autosufficienti come per l’ISS. La progettazione strutturale richiederebbe anni. Le sollecitazioni e le tensioni sui montanti che collegano le fusoliere sarebbero un grattacapo enorme da risolvere, e il mantenimento della quota richiederebbe centinaia di propulsori ed enormi quantità di carburante.

Con le nostre tecnologie attuali, ci vogliono 3.567 metri quadri di pannelli solari per fornire l'energia elettrica necessaria per sostenere un equipaggio di sei persone e della strumentazione scientifica. La USS Enterprise invece ha un equipaggio di circa 430 persone. Come potremmo anche tentare di generare e fornire la potenza di cui l'equipaggio e il veicolo avrebbero bisogno? Qualcuno potrebbe suggerire dei reattori nucleari, come nei sottomarini, ma utilizzarli nello spazio sarebbe una sfida sia ingegneristica che politica.

In definitiva, siamo a un paio di secoli di distanza dall’essere in grado anche solo di tentare un'impresa come la costruzione dell’Enterprise.

FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
0