Scarsa trasparenza su costi nascosti: Vodafone multata dall'AGCOM

Scarsa trasparenza su costi nascosti: Vodafone multata dall'AGCOM
di

Continuano le multe da parte di AGCOM nei confronti degli operatori telefonici. Dopo Wind Tre, quest'oggi il Garante si è scagliato contro Vodafone, che è stata multata per scarsa trasparenza.

Nello specifico, nella lunga delibera attraverso cui è stata comminata una multa da 87.000 Euro (pari ad una volta e mezzo il minimo edittale previsto dal Codice della Comunicazioni), si legge che la compagnia telefonica è stata accusata di "mancata trasparenza nelle modalità di comunicazione delle informazioni preordinate all’acquisto del consenso da parte dell’utente, via web o tramite verbal order”. Di fatto la motivazione è molto simile a quella di Wind Tre e riguarda ancora una volta la trasparenza nei confronti degli utenti, un aspetto di cui avevamo parlato in questa sede in fase di analisi dello studio di Altroconsumo.

La multa è arrivata a seguito di una serie di denunce arrivate da parte di alcuni clienti che avevano accusato la compagnia inglese di non aver fornito abbastanza informazioni relative ai costi nascosti.

Alla luce delle analisi effettuate, AGCOM ha anche invitato gli operatore ad adottare "tutte le misure necessarie affinché gli utenti dispongano, prima della conclusione del contratto, delle informazioni elencate nell’articolo 70 del Codice". Vodafone è stata anche diffidata dall'intraprendere ogni attività e comportamento che violi le disposizioni.

Quanto è interessante?
1