Schadenfreude, il sentimento di gioia che si prova quando vediamo gli altri fallire

Schadenfreude, il sentimento di gioia che si prova quando vediamo gli altri fallire
di

Capita di provare piacere per la sfortuna degli altri, un'emozione che ha pure un nome in tedesco: Schadenfreude, letteralmente "piacere provocato dalla sfortuna altrui" e che può essere tradotto con "gioia maligna" o "soddisfazione cinica". Potrebbe sembrare difficile da ammetterlo, ma questo è un meccanismo radicato nell'essere umano.

Perché provare un piacere tanto meschino? Vediamo cosa ha detto la scienza a riguardo. Innanzitutto, come ben sappiamo, gli esseri umani sono degli animali estremamente sociali - definiti addirittura "super-sociali" da alcuni scienziati -, per questo motivo siamo costantemente consapevoli delle altre persone, delle nostre relazioni con loro e del nostro status sociale (perfino per i corvi la vita sociale è un toccasana).

Quest'ultimo, lo status sociale, è molto importante e si cerca, soprattutto all'interno della nostra cerchia, di ottenere posizioni sempre più "elevate". Realizzare grandi imprese, avere successo nel lavoro, avere una casa più grande e migliore, possedere l'ultimo telefono in commercio e così via. In qualsiasi modo lo si faccia, aumentare il proprio status sociale è piacevole, perché quando lo si fa, il nostro cervello innesca i percorsi di ricompensa che creano piacere.

Per far elevare il proprio status sociale, serve che qualcun altro abbassi il suo; proprio per questo motivo quando qualcuno "abbassa" il suo status sociale, si potrebbe provare una grande soddisfazione... soprattutto se lo sventurato "se lo merita". Tutto questo deriva anche da un'altra tendenza profondamente radicata nel cervello umano chiamata "Ipotesi del mondo giusto". La vita sociale, insomma, è importante per tutti: perfino i fenicotteri hanno amicizie che durano anni.

Quindi, riassumendo, può capitare di provare piacere per gli insuccessi altrui, soprattutto se crediamo che quel soggetto sia arrivato "più in alto di noi" senza averlo meritato: Schadenfreude; avete mai provato un sentimento simile?

Quanto è interessante?
2