Scienziati celebrano l'eredità del telescopio spaziale Spitzer

Scienziati  celebrano l'eredità del telescopio spaziale Spitzer
di

La fine arriva per tutti: lo Spitzer Space Telescope, l'osservatorio spaziale che ha scoperto il sistema Trappist, che ha studiato alcune delle galassie più distanti dell'universo e ha catturato innumerevoli foto mozzafiato del cosmo, verrà "mandato in pensione" il 30 gennaio di questo mese.

Lo strumento, però, fino al 28 gennaio 2020 continuerà ad effettuare il suo lavoro e impiegherà la giornata per raccogliere dati sul cosmo. Mentre giovedì, il telescopio spaziale sarà posto in una "modalità di ibernazione", lasciandolo alla deriva nello spazio per sempre. A differenza del telescopio spaziale Hubble, Spitzer non verrà fatto deorbitare e bruciato nell'atmosfera terrestre. Questo perché lo strumento non orbita attorno alla Terra, ma attorno al Sole.

Durante una conferenza stampa tenuta dalla NASA il 22 gennaio, gli scienziati hanno riflettuto sull'eredità lasciata da Spitzer. Molti hanno riflettuto sull'orgoglio che hanno provato a lavorare sulla missione, descrivendo come volevano condividere il loro lavoro con la famiglia e gli amici, diffondendo continuamente la conoscenza che Spitzer ha aiutato a far conoscere. "Il team è ciò che rende importante la scienza", ha affermato Joseph Hunt, l'attuale responsabile della missione Spitzer.

Per tutto il 2020, i membri del team archivieranno i dati raccolti da Spitzer nel corso della sua vita per aiutare nelle ricerche future. La missione di Spitzer doveva finire nel 2018, con il lancio del suo successore, il James Webb Space Telescope. Ma a causa dei ritardi che hanno afflitto il nuovo osservatorio spaziale, la missione di Spitzer è stata estesa fino al 2020. Adesso però, è giunto il momento di dire addio per sempre allo strumento.

See you space cowboy.

FONTE: astronomy
Quanto è interessante?
4