Nuovi studi affermano che Leonardo da Vinci fosse affetto da ADHD

Nuovi studi affermano che Leonardo da Vinci fosse affetto da ADHD
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Anche dopo 500 anni dalla sua morte, gli scienziati continuano a studiare uno degli uomini più geniali mai vissuti: Leonardo Da Vinci. Studiando alcuni resoconti della vita dell'uomo dal talento universale, due ricercatori sono giunti alla conclusione che il genio fosse affetto da un disturbo da deficit di attenzione e iperattività o ADHD.

"La storia di Da Vinci è paradossale, una grande mente che ha colto le meraviglie dell'anatomia, della filosofia naturale e dell'arte, ma che non è riuscita a completare così tanti progetti" affermano il neurofisiologo Marco Catani, e lo storico Paolo Mazzarello in un nuovo studio.

"Il tempo eccessivo dedicato alla pianificazione delle idee e alla mancanza di perseveranza sembra essere stato particolarmente dannoso per finalizzare compiti che in un primo momento avevano attirato il suo entusiasmo".

Catani, specializzato in autismo e ADHD, e il suo collega, affermano che le opere incompiute di Leonardo, le sue strane ore di lavoro e la mancanza di sonno potrebbero essere sintomi dell'ADHD.

Secondo i due ricercatori italiani, i taccuini di Leonardo mostrano errori di ortografia e scrittura speculare, sintomi della dislessia. Inoltre, sembra che la parte dominante del cervello dell'artista fosse quella destra.

"Dominanza emisferica atipica, mancinismo e dislessia sono più frequenti nei bambini con condizioni di sviluppo neurologico, tra cui l'ADHD." Anche alcuni tratti della genialità e delle sue opere sarebbero in linea con la presenza di un disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Ovviamente non c'è alcuna certezza che da Vinci soffrisse di ADHD, poiché è impossibile diagnosticare medicalmente una patologia 500 anni dopo la morte. Gli scienziati e gli storici hanno sempre discusso sulla veridicità di queste "retro-diagnosi".

Quindi risulta impossibile, per ovvie ragioni, determinare se il genio soffrisse o no di questo disturbo. La cosa incredibile, e su questo possiamo essere tutti d'accordo, è che anche dopo 500 anni si cerca di capire la straordinaria mente di Leonardo da Vinci.

Quanto è interessante?
5