Scienziati impiantano "falsi ricordi" negli uccelli insegnando loro nuove canzoni

Scienziati impiantano 'falsi ricordi' negli uccelli insegnando loro nuove canzoni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non si tratta di fantascienza: scienziati sono riusciti a far cantare degli uccelli, con motivi da loro mai eseguiti, impiantando "nuovi ricordi" nel loro cervello. Per farlo, i ricercatori hanno attivato dei neuroni specifici della materia grigia dei volatili.

La tecnica utilizzata si chiama optogenetica (già usata per indurre allucinazioni ai topi). Si tratta di una scienza emergente che combina tecniche ottiche e genetiche, allo scopo di sondare circuiti neuronali all'interno di cervelli di animali viventi. Utilizzando la luce, nell'ordine dei millisecondi, il team è stato in grado di attivare determinati circuiti neuronali negli uccelli, per fargli memorizzare nuove melodie.

Ad essere stati coinvolti nell'esperimento sono stati dei pulcini di diamante mandarino; quest'ultimi imparano a cantare ascoltando i loro genitori e altri uccelli adulti, memorizzando le note e facendo pratica decine di migliaia di volte prima di intonare la melodia in modo perfetto.

In questo caso, le nuove melodie sono state introdotte dagli scienziati con successo senza alcun input da parte dei genitori. In poche parole, gli uccellini hanno "cantato" canzoni mai ascoltate prima, ma che sono state "modellate" dagli scienziati nella loro testa.

In futuro, potremmo essere in grado di capire come risolvere i problemi nello sviluppo del linguaggio usando le stesse tecniche utilizzate in questo contesto. Tuttavia, saranno necessarie molte più ricerche per rendere possibile questo enorme passo avanti.

Inoltre, gli scienziati non hanno insegnato tutto sul canto (quello è ancora merito degli uccellini), ma solo la durata delle sillabe nelle canzoni. "Il cervello umano e i percorsi associati al linguaggio sono immensamente più complicati dei circuiti dell'uccello canoro", ha dichiarato il neuroscienziato Todd Roberts dell'Università del Texas. "Ma la nostra ricerca sta fornendo forti indizi su dove cercare maggiori informazioni sui disturbi dello sviluppo neurologico".

Quanto è interessante?
6