Alcuni scienziati hanno intenzione di dare "psichedelici virtuali" alle reti neurali

Alcuni scienziati hanno intenzione di dare 'psichedelici virtuali' alle reti neurali
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un team di scienziati ha intenzione di attuare un piano insolito per capire come facciano le droghe psichedeliche a influenzare il nostro cervello: fornire versioni virtuali di queste sostanze alle reti neurali e vedere cosa succede. Sicuramente un esperimento particolare, ma che potrebbe avere risvolti interessanti.

Scienziati dell'Imperial College di Londra e dell'Università di Ginevra, infatti, sono riusciti a ricreare delle allucinazioni armeggiando con potenti reti neurali che generano immagini. Il risultato? I loro output -solitamente delle immagini fotorealistiche - diventavano delle sfocature distorte.

Questi risultati sembrano essere in stretta corrispondenza con il modo in cui le persone hanno descritto i loro "trip", secondo quanto riporta una ricerca pubblicata il mese scorso sulla rivista Neuroscience of Consciousness. Gli scienziati suggeriscono nel documento che questi algoritmi potrebbero fornire uno strumento migliore per descrivere come le allucinazioni.

Queste reti neurali "possono aiutare a illustrare come facciano le sostanze psichedeliche a perturbare la percezione", ha dichiarato il neuroscienziato di Ginevra Michael Schartner. Il team, a sua volta, potrebbe iniziare a carpire anche le differenze con cui il cervello umano elabora i farmaci. "Il processo di generazione di immagini naturali con reti neurali può essere perturbato in modi visivamente simili e può offrire intuizioni sulla sua controparte biologica", afferma infine Schartner.

FONTE: psypost
Quanto è interessante?
5