Per gli scienziati si deve proteggere il sistema solare dall'estrazione mineraria umana

Per gli scienziati si deve proteggere il sistema solare dall'estrazione mineraria umana
di

Secondo alcuni scienziati, le grandi aree del sistema solare dovrebbero essere preservate come "aree selvagge". Questo per proteggere i pianeti, le lune e altri corpi celesti del nostro sistema solare dallo sfruttamento minerario e industriale umano.

La proposta prevede la chiusura di circa l'85% del sistema solare allo sviluppo umano, lasciando circa un ottavo di spazio alle ditte spaziali per estrarre metalli, minerali e altri materiali preziosi.

Oltre a proteggere questi corpi celeste dall'eccessiva fame di potere umana, l'obiettivo principale della proposta è evitare l'esaurimento di tutte le possibili risorse umane future. "Se non pensiamo a questo adesso, andremo avanti come sempre, e tra qualche centinaia di anni affronteremo una crisi estrema, molto peggiore di quella che abbiamo sulla Terra ora", ha affermato Martin Elvis, un astrofisico del Smithsonian Astrophysical Observatory.

Sembra fantascienza, ma diverse società minerarie spaziali hanno già adocchiato diverse vene di ferro e metalli preziosi, dal valore di miliardi di euro, in asteroidi e sulla Luna.

Martin Elvis, in uno studio con Tony Milligan, un filosofo del King's College di Londra, ha analizzato che una volta decollato il business minerario spaziale, e ipotizzando un tasso di crescita annuale del 3,5%, un ottavo delle risorse del sistema solare verrebbero consumate in 400 anni. A quel punto, l'umanità avrebbe solo 60 anni per evitare di esaurire completamente tutte le risorse a disposizione.

Le prime miniere spaziali potrebbero essere costruite sugli asteroidi, sulla Luna e su Marte. Elvis sottolinea che un ottavo del ferro nella fascia degli asteroidi è più grande di un milione di volte le riserve di ferro stimate sulla Terra, che può essere sufficiente per secoli.

"Se tutto andrà bene, potremmo inviare le nostre prime missioni minerarie nello spazio entro 10 anni", ha poi concluso Elvis. "Una volta che si inizia e qualcuno fa un enorme profitto, ci sarà l'equivalente di una corsa all'oro. Dobbiamo prendere la cosa sul serio. "

Le future missioni per creare delle basi stabili sul nostro satellite, come quella della NASA, prevedono già di utilizzare le risorse sulla Luna, come l'acqua presente ai poli.

Quanto è interessante?
8