Gli scienziati hanno scoperto che la Terra provvederà da sé ad eliminare la CO2

Gli scienziati hanno scoperto che la Terra provvederà da sé ad eliminare la CO2
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Una ricerca, concernente la temperatura e l’atmosfera terrestre, ha avanzato nuove ipotesi e osservazioni che avvalorano un nuovo sistema capace di recuperare il clima del nostro amato pianeta dall’orlo del baratro. Ovviamente, c’è un “ma”: ci vogliono centinaia di migliaia di anni per metterlo in atto.

Ciò che ostacola il processo di auto-stabilizzazione della Terra è la realtà dell’Antropocene. Con questo termine indichiamo l’epoca geologica iniziata, tradizionalmente, nel 1945 con il test nucleare di Trinity. Come si evince dalla nomenclatura, ciò che caratterizza la nostra fase storica, in termini ambientali, è la capacità dell’uomo di modificare il pianeta. Il riscaldamento globale è uno degli effetti di quest’attività ed è il motivo per cui la Terra non ha il tempo di “cambiare le lenzuola”.

Il processo di auto-stabilizzazione, individuato dagli autori della ricerca, si chiama alterazione dei silicati, in cui l'anidride carbonica viene risucchiata dall'atmosfera da reazioni chimiche che si verificano su determinate rocce. L’efficacia di questo metodo è stata confutata dal nuovo studio che ha utilizzato modelli matematici per analizzare le fluttuazioni climatiche-storiche della Terra.

Osservando il comportamento del pianeta, nel corso di centinaia di migliaia di anni, si è notato che le fluttuazioni di temperatura aumentavano e diminuivano rispettando un certo limite. Inoltre, queste variazioni coincidono con l’attività dell’alterazione dei silicati, che si pensa impiegherà circa 100.000 anni per entrare in azione.

Suggeriamo che questa sia una forte prova osservativa dell'importanza dell'erosione dei silicati come stabilizzatore climatico”, scrivono gli autori. Sebbene la comunità scientifica abbia sempre sospettato che l’abrasione di questi minerali sia una tappa fondamentale per la stabilizzazione della Terra, siffatta ricerca è la prima che propone dati concreti alla supposizione.

Da un lato, è positivo perché sappiamo che il riscaldamento globale di oggi alla fine verrà annullato attraverso questo feedback stabilizzante”, ha detto l'autore principale Constantin Arnscheidt, del Dipartimento di Scienze della Terra, Atmosferiche e Planetarie del MIT. “Ma d'altra parte, ci vorranno centinaia di migliaia di anni affinché questo venga messo in atto, quindi non abbastanza velocemente per risolvere i nostri problemi odierni”.

FONTE: IFLScience
Quanto è interessante?
2