Scimpanzé uccidono i gorilla: osservati i primi attacchi mai registrati

Scimpanzé uccidono i gorilla: osservati i primi attacchi mai registrati
di

Le interazioni interspecie tra gli appartenenti alla famiglia delle grandi scimmie sono la norma in alcune regioni del continente africano, ma, con l’aggravarsi della crisi climatica globale, sembra che stiano subendo dei drastici cambiamenti. Cosa potrebbe accadere se queste interazioni diventassero più violente?

Una risposta viene fornita da osservazioni svolte dai ricercatori dell'Università di Osnabrück e del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia. Per la prima volta in assoluto gruppi di scimpanzé hanno attaccato mortalmente i gorilla.

Le due specie convivono nel Parco Nazionale di Loango, nel Gabon, sede del Loango Chimpanzee Project, guidato da Tobias Deschner, primatologo, e Simone Pika, biologo cognitivo. Gli scienziati sono impegnati ad analizzare il comportamento di un gruppo di scimpanzé.

Come affermato da Pika "Finora le interazioni tra scimpanzé e gorilla sono state considerate relativamente rilassate. Abbiamo osservato regolarmente entrambe le specie interagire pacificamente sugli alberi in cerca di cibo. I nostri colleghi del Congo hanno persino assistito a interazioni giocose tra le due specie di grandi scimmie".

Le recenti interazioni aggressive forniscono le prime prove sulla pericolosità della convivenza tra le specie. Secondo gli scienziati non resta che indagare sulle cause che hanno scatenato gli attacchi.

Ma quali sono state le dinamiche delle aggressioni? Lara M. Southern, Ph.D e autrice dello studio, riporta il primo episodio di violenza, risalente al 2019: "All'inizio, abbiamo notato solo urla di scimpanzé e pensavamo di osservare un tipico incontro tra individui di comunità vicine. Ma poi, abbiamo sentito battere il petto, dimostrazione caratteristica dei gorilla, e ci rendemmo conto che gli scimpanzé avevano incontrato un gruppo di cinque gorilla."

Durante questi incontri gli scimpanzé hanno formato coalizioni, attaccando i gorilla. Questi hanno provato a difendere sé stessi e la prole, fino a quando non sono stati separati dai due cuccioli che sono stati brutalmente uccisi.

Spiegazioni per questo comportamento anomalo vengono fornite da Deschner, il quale afferma "Potrebbe essere che la condivisione delle risorse alimentari da parte di scimpanzé, gorilla ed elefanti della foresta nel Parco Nazionale di Loango determini un aumento della competizione anche nelle interazioni letali tra le due specie di grandi scimmie". Aumento probabilmente causato anche dal fenomeno del cambiamento climatico, il crollo della disponibilità di frutta e la riduzione dell'habitat delle grandi scimmie.

"Siamo solo all'inizio per comprendere gli effetti della competizione sulle interazioni tra le due grandi specie di scimmie a Loango", conclude Pika, focalizzando l'attenzione su quanto ancora ci sia da esplorare e scoprire sui nostri parenti più prossimi.

FONTE: Phys
Quanto è interessante?
6