Lo scioglimento del permafrost è un pericolo: aumenta i gas serra

Lo scioglimento del permafrost è un pericolo: aumenta i gas serra
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I ricercatori delle università di Umeå, Barcellona e Linköping, in uno studio pubblicato su Nature Communications, hanno dimostrato come lo scioglimento del permafrost, causato dall'aumento delle temperature, rilasci grandi quantità di anidride carbonica e metano che finiscono poi nell'atmosfera. Incrementando ulteriormente l'effetto serra.

La loro ricerca si è concentrata sui laghi artici situati in una remota regione del permafrost nella Svezia settentrionale. In quest'area, un tipico ecosistema della tundra, dal 10 al 50% del suolo è permanentemente congelato, con lo strato superiore del terreno (lo strato attivo) che si ghiaccia e si scongela ogni anno.

In questa regione, la temperatura media annuale è aumentata notevolmente negli ultimi tempi, ed ora è superiore a 0 gradi Celsius, permettendo al permafrost di scongelare, con il rilascio incontrollato della sua abbondante materia organica ricca di carbonio e gas serra.

Inoltre, attraverso la circolazione delle acque sotterranee, tutti questi composti e materiali dannosi per l'ambiente raggiungono i laghi idrologicamente collegati della regione, immettendo infine tutti i gas nell'atmosfera.

Dallo studio è emerso che l'afflusso di gas metano attraverso le falde acquifere nei laghi è più intenso in estate, a causa della maggiore abbondanza di acqua circolante nel sottosuolo. Con le temperature più elevate che favoriscono anche la produzione di metano nel sottosuolo, arricchendo il contenuto di gas della falda.

La prof.ssa Carolina Olid, docente all'Università di Barcellona, ha affermato: "Il cambiamento climatico e lo scioglimento accelerato del permafrost aumenteranno la quantità di gas serra che possono essere trasportati ai laghi attraverso le acque sotterranee. L'aumento delle precipitazioni, fino al 40% nell'Artico nel prossimo decennio, aumenterà anche il flusso di acque sotterranee e, quindi, lo scarico di metano nei laghi".

"Oltre al cambiamento climatico incrementato dal rilascio di questi gas serra vi è anche un altro problema. L'acqua del permafrost, infatti, contiene anche alte concentrazioni di diversi composti quali nutrienti, mercurio ed altri inquinanti. La presenza di queste sostanze nei laghi potrebbe quindi generare impatti dannosi sull'ambiente naturale e sugli organismi che vivono negli ecosistemi lacustri, così come nei sistemi terrestri", ha aggiunto il dott. Gerard Rocher-Ros, ricercatore presso l'Università di Umeå.

Tutte queste nuove informazioni saranno fondamentali per poter sviluppare politiche di conservazione appropriate per mitigare i cambiamenti climatici.

FONTE: Nature
Quanto è interessante?
4
Lo scioglimento del permafrost è un pericolo: aumenta i gas serra