Tra uno sconto del 90% o del 91,27%, la maggioranza sceglierebbe quello meno conveniente

Tra uno sconto del 90% o del 91,27%, la maggioranza sceglierebbe quello meno conveniente
di

Una nuova ricerca, pubblicata sull'Organizational Behavior and Human Decision Processes, suggerisce che le nostre menti sono cablate per preferire numeri belli e rotondi rispetto a queli irregolari, anche quando l'opzione "irregolare" ci offre un vantaggio. Ad esempio, si tenderà a preferire il 90% di sconto, piuttosto che il 91,27%.

Per questo studio, sono stati coinvolti 1.552 partecipanti attraverso sei diversi esperimenti. "I numeri hanno un linguaggio e danno percezioni non numeriche", afferma l'economista comportamentale Gaurav Jain, del Rensselaer Polytechnic Institute di New York. Ammettiamolo: vedere numeri insoliti e non arrotondati dà fastidio, che potenzialmente richiede più potenza del cervello per l'elaborazione, affermano i ricercatori.

Inoltre, è più probabile che i numeri non arrotondati vengano confrontati con cifre ideali, come ad esempio 100%. Tutto ciò dovrebbe essere preso in considerazione quando si usano e si inquadrano i numeri, nel marketing o in una campagna di salute pubblica gestita da un governo. "I manager e i funzionari della sanità pubblica devono fare attenzione quando si usano numeri non rotondi, perché l'uso di questo approccio nei messaggi di comunicazione può ridurre le valutazioni soggettive del target sugli attributi associati", affermano gli esperti.

Si tratta di un fatto incredibile: altri studi hanno dimostrato come numeri non arrotondati possano far sembrare tali cifre più affidabili e ridurre, ad esempio, l'inclinazione a negoziare. Insomma, a quanto pare, l'utilizzo dei numeri è importante quanto l'utilizzo della parola giusta all'interno di una campagna di comunicazione.

Quanto è interessante?
5