Alla scoperta del Becco a scarpa, l'uccello "preistorico" che mangia piccoli coccodrilli

Alla scoperta del Becco a scarpa, l'uccello 'preistorico' che mangia piccoli coccodrilli
di

Sulla Terra sono esiste creature alate davvero strane e molto particolari. Uno di questi - attualmente ancora in vita - è sicuramente il becco a scarpa (Balaeniceps rex), conosciuto per le sue caratteristiche preistoriche e il suo particolare e forte becco cavo che assomiglia moltissimo a uno zoccolo olandese.

Con un'altezza di circa 1 metro e mezzo, il suo enorme becco da 18 centimetri è abbastanza forte da decapitare con un solo "morso" un pesce da quasi due metri... e questo è anche il motivo per cui questo uccello viene spesso paragonato a un dinosauro. I becchi a scarpa condividono, ovviamente, alcuni tratti fisici con gli uccelli moderni: come gli aironi.

Tuttavia, nonostante queste somiglianze, il becco a scarpa è stato classificato in una famiglia aviaria tutta sua, nota come Balaenicipitidae. Questa creatura vanta il terzo becco più lungo tra gli uccelli, dietro solo cicogne e pellicani. La robustezza del becco è spesso paragonata a uno zoccolo di legno, da cui il nome peculiare dell'uccello.

Il suono del becco, inoltre, attira i compagni e allontana i predatori ed è stato paragonato a una mitragliatrice. Mangiano praticamente tutto quello che trovano: rane, rettili, pesci e persino piccoli coccodrilli. I Balaeniceps rex in genere depongono da una a tre uova per covata e le incubano per oltre un mese. Purtroppo, una volta che le uova si schiudono, i genitori solitamente nutrono solo il più forte della covata, lasciando il resto dei pulcini a badare a se stessi.

Nonostante le loro incredibili caratteristiche, questa creatura è elencata come "specie vulnerabile" nella Lista rossa delle specie minacciate dell'Unione internazionale per la conservazione della natura. Secondo la IUCN, oggi sono rimasti in circolazione tra i 3.300 e i 5.300 becchi a scarpa. Il motivo principale? La diminuzione delle zone umide e alla caccia eccessiva (un esemplare vivo vale 10.000 dollari nel commercio illegale di questa creatura).

Quanto è interessante?
4