Scoperta una colossale struttura cosmica che si estende per 1.37 miliardi di anni luce

di

In una ricerca pubblicata su The Astrophysical Journal è stata descritta una struttura immensa 1.37 miliardi di anni luce - da un capo all'altro - ed è stata chiamata il "Muro del Polo Sud". Si tratta di una grandissima formazione di galassie che forma un confine tra gli spazi vuoti che insieme compongono la rete cosmica.

Esistono muri del genere ancora più colossali, come ad esempio la Grande muraglia di Ercole, che copre ben 9.7 miliardi di anni luce. Tuttavia, il Muro del Polo Sud è speciale, perché è molto vicino alla Via Lattea, a soli 500 milioni di anni luce di distanza. In altre parole, è la struttura più massiccia di sempre vicina a noi.

L'Universo, infatti, non è solo una dispersione casuale di galassie sparse nel vuoto. Più guardiamo vicino, più vediamo che ci sono strutture legate gravitazionalmente insieme. Un team di ricercatori ha utilizzato un database chiamato Cosmicflows-3, che contiene calcoli della distanza di quasi 18.000 galassie.

Grazie all'aiuto di algoritmi, il team è stato in grado di utilizzare questi movimenti per mappare in tre dimensioni la distribuzione del materiale nella parete del Muro del Polo Sud. Poiché ci sono parti del Muro che non possiamo vedere, è possibile che la struttura sia persino più grande di quanto calcolato. Una cosa è certa: gli astronomi non vedono l'ora di scoprirlo.

Quanto è interessante?
4
Scoperta una colossale struttura cosmica che si estende per 1.37 miliardi di anni luce