Alla scoperta delle fattorie dei corpi, luoghi dove i cadaveri vengono lasciati a marcire

Alla scoperta delle fattorie dei corpi, luoghi dove i cadaveri vengono lasciati a marcire
di

No, non è il titolo di un film dell'orrore di serie B: le fattorie dei corpi esistono davvero e sono utilizzate per scopi scientifici. Sono, così come dice il nome stesso, delle zone in cui i corpi umani vengono lasciati a marcire all'aperto, rinchiusi nei bauli o sommersi in acqua. A quale scopo? Osservare gli effetti della decomposizione.

La prima, che si trova nel Tennessee negli Stati Uniti, è un'invenzione concepita dall'antropologo William M. Bass nel 1971, che voleva capire meglio il processo di decomposizione del corpo umano dopo che le forze dell'ordine gli avevano chiesto di analizzare un corpo per un'indagine penale. La polizia, ai tempi, scoprì una tomba - risalente alla Guerra Civile - che si pensava fosse stata aperta.

Il motivo? Il cadavere al suo interno sembrava "fresco" per un uomo morto 100 anni prima e si pensava fosse stato sostituito con un corpo recentemente assassinato. Tuttavia, la polizia aveva torto e l'analisi dei denti del corpo confermò l'identità di un colonnello morto durante la Guerra Civile. Il suo corpo era stato ben conservato grazie alla tenuta ermetica della sua bara di ferro.

Per questo Bass decise di creare quelle che oggi sono conosciute come fattorie dei corpi: per conoscere il processo esatto e le variabili che possono influenzare il processo di decomposizione, come la temperatura e l'esposizione. Ciò potrebbe aiutare le forze dell'ordine a capire indizi utili, come l'ora e le circostanze della morte quando viene trovato un corpo.

Attualmente, solo negli Stati Uniti, ci sono ben sette fattorie del genere. Una volta che un cadavere "entra" all'interno di questo luogo viene misurato, pesato, fotografato e, successivamente, viene scelta la sua collocazione. A volte i corpi vengono lasciati per settimane, a volte per anni. Studi del genere ci mostrano, inoltre, come le popolazioni di insetti, di flora e fauna (come i gatti) siano influenzate dalla presenza di un cadavere in decomposizione.

Qualcosa che potrebbe sembrare macabra, ma questi luoghi hanno fatto progredire esponenzialmente il campo della scientifica.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
5