Scoperta formula matematica "oscura" riguardante la morte degli Imperatori Romani

Scoperta formula matematica 'oscura' riguardante la morte degli Imperatori Romani
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se sei un appassionato della storia dell'Impero Romano, saprai sicuramente che pochissimi imperatori morirono per cause naturali... mentre molti vennero assassinati o uccisi dai famosi "giochi di potere". Adesso, un nuovo studio ha identificato un nuovo modello matematico "oscuro" che descrive proprio la morte di questi imperatori.

Secondo l'autore dello studio, un certo Francisco Rodrigues dell'Università di San Paolo in Brasile, la longevità degli imperatori romani si basa sul cosiddetto "principio di Pareto", chiamata anche "legge 80/20". Semplificando di molto, possiamo dire che il principio afferma che gli eventi comuni hanno circa l'80% di probabilità di verificarsi, mentre gli eventi rari hanno circa il 20% di possibilità di accadere (a proposito, ecco il vero aspetto dei sovrani di Roma).

In questo caso, parlando degli Imperatori Romani, le fini violente della loro vita sono sempre gli eventi più comuni, mentre le morti naturali quelle più rare, soprattutto nei primi giorni dell'Impero Romano d'Occidente. In questo periodo, infatti, fin dall'inizio dell'imperatore Augusto (morto nel 14 d.C.) fino a Teodosio (morto nel 395 d.C.), i sovrani avevano solo una possibilità su quattro (del 24,8%) di vivere abbastanza a lungo da morire per cause naturali. Esisteva perfino una figura "incaricata" nell'uccisione di questi uomini, Locusta l'assassina degli Imperatori.

Prendendo in considerazione tutto l'arco dell'Impero, fino alla fine dell'Impero Romano d'Oriente (Impero Bizantino), scopriamo che di tutti i 175 imperatori romani, ogni sovrano aveva ancora solo il 30% di possibilità di vivere fino a tarda età. Dopo aver superato illesi "l'inizio" della loro ascesa al potere, scopre Rodrigues, statisticamente questi uomini di potere avevano più probabilità di regnare più a lungo... ma dopo 13 anni al potere le probabilità di essere uccisi aumentavano di nuovo.

"Può darsi che dopo il ciclo di 13 anni i rivali dell'imperatore abbiano concluso che era improbabile che salissero al trono con mezzi naturali", afferma Rodrigues. "Forse i suoi vecchi nemici si sono raggruppati, o potrebbero essere emersi nuovi rivali". Insomma, sicuramente una formula statistica davvero molto interessante.

Quanto è interessante?
2