Scoperta un'incredibile interazione tra i fiori e questo insetto pacioccone, il bombo

Scoperta un'incredibile interazione tra i fiori e questo insetto pacioccone, il bombo
di

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Science ha scoperto che i bombi, un genere di insetti della famiglia delle api, utilizza un metodo molto particolare per costringere le piante a fiorire: le "mordono", facendole nascere settimane prima del solito.

A scoprirlo sono stati i ricercatori dell'ETH di Zurigo, che hanno notato per la prima volta questo comportamento peculiare in una serra che avevano allestito per studiare la risposta delle api agli odori delle piante. "Le prime osservazioni comportamentali con quattro specie di piante hanno rivelato che i bombi utilizzano le loro proboscidi e le loro mandibole per tagliare buchi distintamente sagomati nelle foglie delle piante", scrivono i ricercatori nel loro articolo.

Secondo ricerche precedenti, indurre abioticamente dello stress nelle piante potrebbe accelerare la sequenza temporale della fioritura. Per vedere se le loro intuizioni fossero corrette, gli scienziati hanno allestito una serra con due piante non ancora fiorite di senape nera (Brassica nigra) e di pomodoro (Solanum lycopersicum) e hanno rilasciato dei bombi affamati. I risultati sono stati strabilianti: le piante di senape nera sono fioriti in media 16 giorni prima del previsto, mentre le piante di pomodoro addirittura 30 giorni prima.

I ricercatori, inoltre, hanno tagliuzzato le piante imitando il danno del calabrone. Sono fiorite prima del previsto, ma non prima delle piante masticate dalle api. Le piante di senape danneggiate dall'uomo, infatti, sono fiorite solo otto giorni prima, mentre le piante di pomodoro solo cinque. È possibile che questi insetti rilascino una sostanza chimica che innesca una risposta più forte nelle piante, ma saranno necessarie ulteriori ricerche per capirlo.

Quanto è interessante?
4
Scoperta un'incredibile interazione tra i fiori e questo insetto pacioccone, il bombo