Scoperta una grande megastruttura di 10.000 anni fa negli abissi marini

Scoperta una grande megastruttura di 10.000 anni fa negli abissi marini
di

Nelle fredde acque del Mar Baltico, lungo la costa tedesca, è stata scoperta una struttura sommersa che sfida il tempo: una megastruttura risalente a oltre 10.000 anni fa, testimone silenziosa di un'epoca in cui l'Europa era popolata da cacciatori dell'Età della Pietra con una predilezione per le renne.

Questo colosso, estendendosi per quasi un chilometro, rappresenta non solo una delle più grandi costruzioni conosciute di quel periodo in Europa ma anche una delle più antiche strutture di caccia realizzate dall'uomo mai ritrovate.

Battezzata Blinkerwall, la scoperta è frutto del lavoro congiunto di ricercatori dell'Università di Kiel, dell'Università di Rostock e dell'Istituto Leibniz per la Ricerca sul Mar Baltico. Utilizzando una combinazione di navi e droni sottomarini, gli scienziati hanno mappato il fondale, rivelando la forma e le dimensioni di questa struttura perduta nel tempo (è stata trovata anche una strada sott'acqua, lo sapevi?).

Situata a una profondità di 21 metri, la Blinkerwall è composta da almeno 1.673 pietre, disposte una accanto all'altra su una distanza di 971 metri. La quantità e l'organizzazione di queste pietre suggeriscono chiaramente che non si tratta di una formazione naturale e si trovava su terraferma circa 10.000 anni fa, al termine dell'ultima era glaciale (per poi essere inghiottita dalle acque a seguito dell'innalzamento del livello del mare).

Gli studiosi ritengono che la funzione più plausibile della Blinkerwall fosse quella di facilitare la caccia ai grandi ungulati, in particolare alle renne che in quel periodo migravano attraverso la pianura tedesca. Posizionando strategicamente la struttura lungo le rotte migratorie degli animali, i cacciatori neolitici potevano incanalare i branchi verso un vicolo cieco, rendendoli prede facili.

No, questa volta non c'entrano gli alieni ma gli esseri umani.

FONTE: iflscience

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi