Finalmente scoperta l'origine di questo "specchio magico" azteco

Finalmente scoperta l'origine di questo 'specchio magico' azteco
di

Uno "specchio magico" utilizzato all'interno delle corti delle regine inglesi e nel mondo dell'occulto è stato esaminato recentemente da un gruppo di esperti. La sua storia è stata dettagliata all'interno della rivista Antiquity.

Secondo il nuovo documento, lo specchio nero - creato da materiale vulcanico - è stato realizzato dagli Aztechi circa 500 anni fa, per poi essere spedito attraverso l'Atlantico dopo la conquista coloniale spagnola e finire nelle mani dei confidenti di Elisabetta I. Lo specchio era di proprietà di John Dee, consigliere della regina Elisabetta I (1533-1603) che era un matematico, astronomo, occultista e alchimista. Anche il famosissimo Isaac Newton era un grande appassionato di alchimia.

L'uomo di scienza, secondo quanto riportano gli esperti, negli ultimi anni decise di approfondire le arti "occulte" piuttosto di quelle scientifiche. Si credeva che lo specchio realizzato in ossidiana - che in realtà di "specchio" aveva poco e niente se non una faccia nera leggermente lucida - fungesse da strumento per comunicare con le entità spirituali (a proposito, un miliardario offre milioni di dollari a chiunque gli porti prove dell'aldilà).

"John Dee probabilmente ha usato diversi oggetti per cercare di comunicare con gli spiriti, che lui chiamava 'angeli', riconciliando il suo interesse per il soprannaturale e la cristianità", afferma il professor Stuart Campbell, autore principale dello studio e archeologo dell'Università di Manchester. L'occultista affermava di poter parlare con gli spiriti grazie allo specchio.

Non si sapeva come John Dee avesse ottenuto l'oggetto... fino ad oggi. Lo specchio del "mago di corte" sembra essere stato creato specificamente da ossidiana proveniente vicino a Pachuca. "È stato molto probabilmente saccheggiato o fornito come 'tributo' forzato", afferma infine il professor Stuart Campbell. "Sappiamo che il conquistatore spagnolo Hernán Cortés a volte commissionava oggetti ad artigiani aztechi in modo da poterli rispedire alla corte spagnola".

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
5
Finalmente scoperta l'origine di questo 'specchio magico' azteco