La scoperta che proverebbe come le scimmie raggiunsero l'Asia prima di noi

La scoperta che proverebbe come le scimmie raggiunsero l'Asia prima di noi
di

Una recente scoperta ha riportato alla luce dei fossili di scimmia nell'odierna Cina che dimostrerebbero come queste creature siano riuscite a raggiungere l'Estremo Oriente mentre i nostri antenati primati cominciavano a muovere i primi passi nelle zone dell'Asia.

Le scimmie, risalenti a 6,4 milioni di anni fa, ad oggi rappresentano i secondi esemplari più antichi trovati al di fuori del continente africano. Momentaneamente i fossili di scimmie e scimmie antropomorfe dissotterrati nel sito archeologico di Maragheh, Iran, risalenti a 7,6 milioni di anni fa, rimangono i più remoti resti trovati.

Secondo la rivista "Journal of Human Evolution", queste vissero durante il Miocene - un periodo caratterizzato da frequenti cambiamenti climatici che avevano portato persino all'estinzione di alcune scimmie antropomorfe.

Durante gli scavi condotti in una miniera nella provincia dello Yunnan, Cina, è stato estratto il femore di un esemplare, oltre al calcagno conficcato in un sedimento più profondo. I ricercatori, come Nina Jablonski dell'Università della Pennsylvania, sono riusciti a identificarlo: esso apparteneva all'antica specie Mesopithecus pentelicus, conosciute comunemente come "colobinae".

"Queste scimmie sono uguali a quelle trovate in Grecia nello stesso periodo. Questo ci suggerisce che si espansero da qualche parte nell'Europa centrale molto velocemente" ha spiegato la studiosa.

La velocità impiegata per raggiungere le zone dell'Asia sembrerebbe essere spiegata dai femori ritrovati, funzionali per l'agilità e i lunghi salti. Inoltre, le colobinae potrebbero aver beneficiato della loro straordinaria adattabilità.

Questa specie di scimmie, infatti, era capace di sopravvivere anche con cibo povero di nutrienti, perché gli enzimi dello stomaco erano capaci di fermentare la cellulosa - un po' come gli odierni animali erbivori. Nonostante i repentini cambiamenti climatici e la lunga distanza tra Europa e Asia, questi esemplari riuscirono a sopravvivere al contrario di molte altre specie.

Quanto è interessante?
1