Scoperta una nuova pulsar a raggi X: è uno degli oggetti più luminosi

Scoperta una nuova pulsar a raggi X: è uno degli oggetti più luminosi
di

Utilizzando i telescopi ART-XC ed eROSITA a bordo della missione Spectrum Roentgen Gamma (SRG), un team internazionale di astronomi ha rilevato una nuova pulsar. L'oggetto appena trovato, classificato SRGA J204318.2+443815, risulta essere una debole pulsar a raggi X.

Questo particolare tipo di corpo celeste (noto anche come pulsar alimentata da accrescimento) è una sorgente che mostra rigide variazioni periodiche nell'intensità dei raggi X, spesso costituita da un sistema binario di una stella di neutroni magnetizzata in orbita con una normale compagna stellare, un sistema in cui l'emissione di raggi X viene alimentata dal rilascio di energia potenziale gravitazionale mentre il materiale viene accumulato dal compagno più massiccio.

Partendo da queste basi, un gruppo di astronomi guidato dal prof. Alexander Lutovinov dello Space Research Institute (IKI) dell'Accademia Russa delle Scienze, ha segnalato il ritrovamento di un'altra pulsar a raggi X (tra gli oggetti più luminosi nel cielo).

In un primo momento hanno utilizzando il telescopio ART-XC per rilevare, nel Novembre 2020 la sorgente luminosa a circa 26.000 anni luce di distanza dalla Terra. In seguito hanno portato avanti le osservazioni di follow-up del corpo celeste, che nel frattempo ha ricevuto la designazione SRGA J204318.2+443815 (o SRGe J204319.0+443820), con telescopi spaziali come il XMM-Newton, NICER e NuSTAR, permettendo al team di confermare la sua natura e di rivelarne le proprietà.

I risultati ottenuti suggeriscono quindi che SRGA J204318.2+443815 sia una nuova pulsar a raggi X persistente e di bassa luminosità, presumibilmente in accrescimento, facente parte di un sistema binario distante la cui compagna è una Be-star, molto probabilmente del tipo spettrale B0-B2e.

FONTE: Arxiv.org
Quanto è interessante?
3
Scoperta una nuova pulsar a raggi X: è uno degli oggetti più luminosi