Scoperta una strana nube bianca che fuoriesce da un vulcano di Marte

Scoperta una strana nube bianca che fuoriesce da un vulcano di Marte
di

La sonda spaziale Mars Express dell'ESA sta studiando una strana nube bianca fuoriuscita dal cratere di un vulcano di Marte. L'orbiter europeo osserva il fenomeno dal 13 settembre: una nube bianca dalla forma allungata che potete osservare nella foto in calce alla news che ritrae il pianeta in penombra.

La fuoriuscita dal vulcano Arsia, alto 20 km, non deve trarre in inganno: la nube non è collegata ad una presunta attività vulcanica di Marte. Infatti, è composta da ghiaccio d'acqua e la sua nascita deriva dalla pendenza del vulcano che la guida, in concomitanza con un flusso d'aria.

Stiamo parlando del fenomeno del sollevamento orografico, che si presenta quando una massa d'aria incontra un dislivello notevole che la forza a salire ad un'altitudine maggiore. Nel nostro caso il dislivello corrisponde al vulcano che forza il flusso d'aria a salire. La massa d'aria si espande e si raffredda man mano che guadagna quota e, poiché la quantità d'acqua che può contenere è minore rispetto alla stessa massa più calda, l'umidità relativa aumenta. Raggiunto un valore limite di umidità, la massa si condensa e avviene la formazioni delle nubi.

Lo scatto in calce alla news risale al 10 ottobre ed è opera della Visual Monitoring Camera (VMC) della sonda Mars Express. La nube si dilunga dal cratere per 1500 km verso ovest, un valore estremamente alto rispetto ai 250 km del cratere Arsia. A questo link trovate una foto che mostra una legenda sulla mappa.

Nubi simili a questa è sono già state osservate in passato dal Mars Express nel 2009, 2012 e 2015, e fino ad ora gli scienziati hanno capito che la formazione delle suddette è sensibile rispetto alla quantità di polveri presenti nell'atmosfera marziana. Lo studio potrebbe portare chiarezza sull'influenza che la polvere ha sulla formazione delle nuvole di ghiaccio d'acqua, una domanda interessante se in futuro si vorrà cercare di terraformare Marte.

Lo sforzo degli scienziati dell'ESA si sta concentrando su questa ricerca: le osservazioni non provengono solo dalla VMC del Mars Express, ma anche dai suoi altri strumenti come il visible and near-infrared mapping spectrometer, OMEGA, e l'High Resolution Stereo Camera (HRSC). Un diverso punto di vista dello stesso fenomeno può aiutare a verificare l'affidabilità dei risultati.

FONTE: esa
Quanto è interessante?
12

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

Scoperta una strana nube bianca che fuoriesce da un vulcano di Marte