Alla scoperta della vespa che si nutre di scarafaggi rimasta nell'ambra 25 milioni di anni

Alla scoperta della vespa che si nutre di scarafaggi rimasta nell'ambra 25 milioni di anni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un nuovo studio ha identificato quattro nuove specie di vespe che 25 milioni di anni fa cacciavano e si nutrivano di uova di scarafaggi. Le prove di questo killer spietato sono state conservate nell'ambra fino a oggi.

Ancora oggi "alcune specie di vespe sono state utilizzate per controllare gli scarafaggi negli edifici", afferma il ricercatore dell'OSU George Poinar Jr. "Se vedi questi tipi di vespe sai che saranno degli scarafaggi in giro. Il nostro studio mostra che queste vespe esistevano anche circa 20 o 30 milioni di anni fa, con probabilmente gli stessi schemi comportamentali di oggi verso gli scarafaggi."

Queste tipo di insetto, chiamato anche "vespa guardiamarina", appartiene all'ordine degli imenotteri ed è scientificamente noto come Evanide. Oggi esistono circa 400 specie di vespe simili, distribuite in 20 generi. In genere misurano da 5 a 7 millimetri di lunghezza e non pungono né mordono, ma sono letali per le larve di scarafaggio, di cui si nutrono.

Questa vespa cerca le uova di scarafaggio (che stanno diventato sempre più resistenti), note come ooteca, e depone un suo uovo all'interno. Quando l'uovo di vespa si schiude, la larva mangia l'uovo di scarafaggio dall'interno. Analizzando gli esemplari dell'ambra dominicana, Poinar è stato in grado di descrivere tre nuove specie di vespe alfiere: Evaniella setifera, Evaniella dominicana, Semaeomyia hispaniola e, infine, dall'ambra messicana l'Hyptia mexicana.

Una carneficina del mondo degli insetti che continua da milioni di anni.

Quanto è interessante?
2