di

Gli scienziati hanno filmato un video di unico nel suo genere. Nel cervello dei topi esistono alcune cellule staminali dedicate alla creazione di nuovi neuroni. Questa scoperta potrebbe essere usata in futuro per riparare danni celebrali.

Le immagini, pubblicate sulla rivista Science il 9 febbraio, mostrano la complessità del processo con cui alcune parti del cervello del topo adulto possono creare nuovi neuroni. Questi dettagli aiuteranno gli scienziati a comprendere ulteriormente il funzionamento del cervello.

Usando topi vivi, Sebastian Jessberger, un neuroscienziato dell'Università di Zurigo, e colleghi hanno rimosso gli strati esterni del tessuto cerebrale che "oscurano" l'ippocampo. Gli scienziati hanno trovato 63 cellule chiamate staminali radiali, che possono dividersi per creare nuove cellule nervose. I ricercatori hanno poi osservato queste cellule staminali per un massimo di due mesi, scattando foto ogni 12 o 24 ore.

Durante quel periodo, 42 di queste cellule staminali subirono una "divisione", sfornando due tipi di cellule: cellule intermedie che avrebbero continuato a produrre neuroni e neuroni stessi. Una volta terminata questa attività, le cellule staminali radiali scomparivano dividendosi in neuroni che non potevano più dividersi.

In merito Jessberger ha dichiarato: "Ci vorranno ancora molti anni di studi, ma in futuro speriamo di imparare a usare le staminali nervose per riparare danni cerebrali, come quelli provocati da malattie neurodegenerative come il Parkinson o l’Alzheimer".

Molte di queste cellule nervose di nuova costituzione hanno avuto una vita breve, morendo entro i primi quattro giorni o da 13 a 18 giorni dopo la nascita. Non è chiaro cosa uccida queste cellule appena nate. Si tratta, tuttavia, di una scoperta molto interessante.

Quanto è interessante?
8
Scoperte delle proprietà autorigenerative del cervello: ripareranno i danni celebrali?