Scoperte due nuove specie di dinosauri carnivori: parenti prossimi del feroce Spinosauro

Scoperte due nuove specie di dinosauri carnivori: parenti prossimi del feroce Spinosauro
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli Spinosauridi sono una famiglia di dinosauri teropodi, estinti da milioni di anni. Una delle specie più conosciute è lo Spinosaurus aegyptiacus, il più grande spinosauro mai esistito sulla Terra. Un recente ritrovamento, effettuato in Inghilterra, ha portato alla luce due nuove specie di dinosauri carnivori imparentati al feroce Spinosauro.

Lo studio, condotto dai ricercatori dell’Università di Southampton, tra cui il paleontologo italiano Andrea Cau, ha analizzato 50 reperti fossili, risalenti a 125 milioni di anni fa e scoperti sulla spiaggia di Brithstone, nell'isola di Wight. Ciò è stato possibile anche grazie all’encomiabile supporto dei collezionisti locali di fossili. Tra le ossa sono state ritrovate una porzione della coda di un esemplare e frammenti dei due teschi delle nuove specie.

Dall’analisi dei frammenti cranici è stato possibile verificarne le spiccate caratteristiche anatomiche, che permettevano ai predatori di cacciare sia prede terricole che acquatiche. Ciò ha permesso di incasellare gli esemplari nella famiglia degli spinosauridi. Passate ricerche hanno anche identificato l'adattamento acquatico dello Spinosaurus aegyptiacus.

La scoperta assume un’importanza rilevante, in quanto gli unici resti di spinosauridi del Regno Unito furono portati alla luce nel 1983 ed appartenevano al possente Baryonyx.

Chris Barker, autore principale dello studio, in merito alla peculiarità degli esemplari, ha dichiarato: "Abbiamo scoperto che i crani differivano non solo dal Baryonyx , ma anche l'uno dall'altro, suggerendo che il Regno Unito ospitava una maggiore diversità di spinosauridi di quanto si pensasse in precedenza".

I due predatori (dei quali vi proponiamo un’illustrazione nell’immagine di copertina, ad opera del paleoartista Anthony Hutchings) avevano dimensioni comparabili, attestate sui 9 metri di lunghezza e, secondo David Hone, coautore dello studio, "Potrebbe sembrare strano avere due carnivori simili e strettamente correlati in un ecosistema, ma questo è in realtà molto comune sia per i dinosauri che per numerosi ecosistemi viventi".

Il primo esemplare ritrovato è stato denominato Ceratosuchops inferodios e presentava una serie di corna nella porzione frontale del cranio. Aveva una strategia di caccia molto simile agli aironi moderni che, aggirandosi in prossimità dei corsi d’acqua, divorano sia prede terrestri che acquatiche.

L’altro esemplare è stato chiamato Riparovenator milnerae, ovvero cacciatore di sponde del fiume di Milner, il cui nome non solo suggerisce le attitudini comportamentali del predatore ma è stato scelto in onore della paleontologa Angela Milner, le cui ricerche sul Baryonyx sono state fondamentali per lo studio di questa famiglia di predatori.

In merito al lavoro di recupero dei resti fossili perpetrato dai collezionisti e all’eccelso studio effettuato dai ricercatori, il Il dott. Martin Munt, curatore del Dinosaur Isle Museum di Sandown, ha dichiarato: "A nome del museo desidero esprimere la nostra gratitudine ai collezionisti, compresi i colleghi del museo, che hanno realizzato questi straordinari reperti e li hanno resi disponibili per la ricerca scientifica. Ci congratuliamo anche con il team che ha lavorato su questi eccitanti ritrovamenti e li ha portati alla pubblicazione".

Di seguito potete ammirare una ricostruzione dell’anatomia delle due specie, prodotta dai ricercatori dello studio.

FONTE: Phys
Quanto è interessante?
5
Scoperte due nuove specie di dinosauri carnivori: parenti prossimi del feroce Spinosauro