Scoperte nuove informazioni sull'età degli squali balena grazie a dei test nucleari

Scoperte nuove informazioni sull'età degli squali balena grazie a dei test nucleari
di

Gli squali balena sono i più grandi pesci viventi del mondo, con dimensioni di circa 10 metri di lunghezza e un peso di decine di migliaia di chilogrammi. Nonostante la loro stazza, studiarli è difficile. Tuttavia, grazie ad un insolito metodo, gli scienziati potrebbero aver trovato un modo per conoscerli meglio. Come? Grazie ai test nucleari.

In uno studio pubblicato il 6 aprile sulla rivista Frontiers in Marine Science, i ricercatori hanno datato il carbonio-14, un tipo naturale di carbonio radioattivo che è stato rilasciato in massa durante i test sulle armi nucleari negli anni '50 e '60, trovato nelle vertebre di due squali balena morti diverso tempo fa.

Proprio come gli alberi, le vertebre di squalo balena producono anelli che aumentano di numero per tutta la durata della vita dello squalo; tuttavia, fino ad ora, gli scienziati non avevano idea di quanto spesso si formassero quegli anelli, e quindi non sono stati in grado di usarli per confermare l'età di uno squalo.

Poiché il carbonio-14 decade a un ritmo costante, gli autori dello studio sono stati in grado di esaminare le sottili differenze nel rapporto tra questo elemento e gli altri isotopi negli anelli di ogni squalo, e quindi capire esattamente il tempo tra la formazione di un anello e il successivo. "Abbiamo scoperto che un anello di crescita veniva definitivamente depositato ogni anno", ha dichiarato in una nota il coautore dello studio Mark Meekan dell'Australian Institute of Marine Science. Con questa conoscenza, Meekan e i suoi colleghi sono stati in grado di confermare l'età dei due squali morti rispettivamente a 35 e 50 anni.

Poiché nessuno dei due squali è morto di vecchiaia, questi numeri corrispondono alle stime precedenti secondo cui gli squali balena possono vivere vite incredibilmente longeve, probabilmente fino a 100 anni. "Il nostro studio dimostra che gli squali adulti possono effettivamente raggiungere la grande età e che la lunga durata della vita è probabilmente una caratteristica della specie", aggiunge infine Meekan. "Siamo fiduciosi che i dati demografici che abbiamo fornito in questo studio aiuteranno a migliorare l'accuratezza dei modelli di popolazione e, quindi, a informare meglio gli sforzi di gestione e conservazione per questa specie iconica."

Quanto è interessante?
5