Scoperte le peculiarità di questo pesce baffuto che "passeggia" sulla terraferma

Scoperte le peculiarità di questo pesce baffuto che 'passeggia' sulla terraferma
di

Uno studio ci svela le incredibili capacità recettoriali di un piccolo pesce che è capace di muoversi, senza problemi, sulla terraferma e spostarsi anche per lunghe distanze.

Stiamo parlando di una specie molto particolare chiamata Clarias batrachus. Questo pesce osseo è piccolo, riesce a raggiungere poco meno di 50 centimetri di lunghezza per un peso di poco superiore a 1 chilo, ma fa parte di una specie invasiva estremamente dannosa. Ha il muso ricoperto di tanti piccoli “baffetti” allungati, predilige le acque basse e quelle fangose ma riesce a muoversi ed a respirare anche sulla terraferma. Ed è così che un gruppo di scienziati si è chiesto se, quando questo pesce si muove sulla terraferma, la direzione in cui si sposta è casuale oppure se esiste qualche organo o recettore capace di dirigere i suoi movimenti. La risposta al quesito si trova sulla rivista Fish Biology in cui gli esperti hanno testato le capacità di questa specie, posizionando un individuo all'interno di un’arena circolare.

Quest’ultima la possiamo immaginare come una specie di grande bacinella con al centro una zona rialzata dove veniva posizionato l’individuo. Per capire se la direzione, quando fuori dall'acqua, fosse casuale o meno gli scienziati, lungo i bordi esterni dell’arena hanno, messo delle sostanze particolari: alcune di queste erano innocue (come per esempio acqua di fango oppure acqua al cui interno hanno disciolto un amminoacido), altre invece erano sostanze dannose per la creatura (come l’idrogeno solforato dal caratteristico odore pungente di uova marce).

Ebbene, il piccolo pesce baffuto tendeva a muoversi verso l’acqua di stagno o quella in cui vi era disciolto l’amminoacido e, invece, tendeva ad allontanarsi in presenza dell’idrogeno solforato. In base a questi risultati è probabile che questa specie sia provvista di chemiorecettori del gusto e/o dell’olfatto capaci di “analizzare” le sostanze presenti nell'atmosfera e indirizzare, in questo modo, l’animale verso zone ideali per vivere o dove sono presenti più nutrienti.

Credit immagine: Noah Bressman

Quanto è interessante?
6